Diabete.it - Parliamone insieme
Sei interessato ad approfondire uno di questi concetti? Clicca su ogni parola e si aprirà una scheda che ti guida fra le pagine web in italiano più interessanti sull'argomento.
Se vuoi conoscere la 'filosofia' con cui Pico è stato costruito, anzi, è 'in costruzione', clicca qui.
Homepage
Progetto subito
Gli strumenti
Interviste
Evidence Based Medicine
Pico
Dossier
Farmaci
Il mio diabete
Problem solving
ADA ti consiglia
Chi siamo
Cosa è AMD
Link
Scrivici

     

Pico consiglia di consultare anche le schede relative a:
Alcolici
Alimentazione
Autocontrollo
Carboidrati
Diabete di tipo 1
Insulina
Iperglicemia
 
Pico consiglia di leggere anche le voci del Dizionario:
Adrenalina
Autocontrollo
Carboidrati semplici (zuccheri)
Coma ipoglicemico
Diabete di Tipo 1
Glicemia
Glicogenesi
Glicogeno
Glucagone
Glucometro
Glucosio
Insulina
Ipoglicemizzanti orali
Recettori dell'insulina
Unità di insulina
 

È la complicazione acuta più frequente nel diabete tipo 1 e sopraggiunge quando i livelli di zucchero nel sangue scendono troppo.
Causa una varietà di segnali e sintomi reversibili caratteristici delle disfunzioni neurologiche, per esempio una temporanea menomazione cognitiva, ed è un importante fattore limitante nei tentativi di raggiungere livelli vicini alla normoglicemia. Se non si interviene in tempi brevi, può degenerare dando luogo a convulsioni, in alcuni casi a perdita di coscienza e coma, e, particolarmente nei bambini piccoli, può causare danni permanenti al Sistema Nervoso Centrale.

Ipoglicemia
Il Vademecum del giovane con diabete realizzato da Sostegno 70 con l'aiuto del Centro di Diabetologia Pediatrica del San Raffaele dedica molte pagine (57-64) a come riconoscere, contrastare e prevenire le ipoglicemie. Scaricalo!

Un libretto realizzato da BD su come gestire l'ipoglicemia.

Informazioni sulla ipoglicemia anche dalla brochure realizzata da LillySalute.

Le ipoglicemie preoccupano molto le persone con diabete. Eppure risolverle è facile ed è possibile prevenirle e gestire il rischio di incorrere in una crisi più seria.

Un’ipoglicemia ogni tanto può capitare. Ma se sono troppe possono creare problemi anche seri. In questi casi meglio rivolgersi al proprio Team diabetologico.

I pericoli
Ripetute ipoglicemie, soprattutto quelle lunghe e prive di manifestazioni chiare che si verificano nella persona anziana, potrebbero ridurre le capacità intellettive e potrebbero rappresentare un rischio per il cuore. Soprattutto se non vengono diagnosticate.

Sbornie, notti in discoteca, droghe leggere. Rischio per i pazienti di diabete mellito 1 di crisi ipoglicemiche. Ancora un articolo di Pediatria&Diabete Le crisi del sabato sera .

Rossana non dorme più per paura che una ipoglicemia notturna porti il figlio direttamente dal sonno al coma. Ma questo non avviene, soprattutto perché in caso di ipoglicemia i bambini si svegliano. Il problema notturno sono casomai le iperglicemie soprattutto con la pubertà.

Ridotta sensibilità all'ipoglicemia
Nell'adolescenza e più in generale dopo alcuni anni di malattia, diventa più difficile distinguere i sintomi della crisi ipoglicemica. E quindi...

Ipoglicemie frequenti provocano una minor sensibilità agli abbassamenti dei livelli di zucchero nel sangue. Questa condizione viene definita ipoglicemia asintomatica o hypoglycemia unawareness... una ipoglicemia inglese.

L'incredibile storia dell'ipoglicemia narrata dal sito del Museo del diabete ci porta a parlare di delitti perfetti, di presunte cure per la schizofrenia e di perché le prime iniezioni di insulina facevano... salire la glicemia.

Attenzione alle ipoglicemie, anche ritardate, che seguono uno lungo esercizio fisico .

Durante la notte la mente riposa ma l’organismo lavora. Cambia più volte la sensibilità all’insulina e la pressione arteriosa si abbassa. Nella persona con diabete queste variazioni possono essere importanti o, peggio ancora, non esserci. In questo caso è meglio... Non dormirci sopra.

Glucagone
Il glucagone è un ormone prodotto dalle cellule alfa del pancreas che innalza il livello di zucchero nel sangue in caso di ipoglicemia. Può essere iniettato in caso di grave crisi ipoglicemica. Come diagnosticare al telefono una crisi ipoglicemica? E come intervenire? Un articolo scritto per i pediatri e uno più accessibile alle persone con diabete.

Nelle isole di Langerhans le cellule beta producono l’insulina e le cellule alfa, più resistenti, secernono il glucagone che contrasta l’azione dell’insulina. O almeno ci prova.

Le Linee guida ISPAD spiegano quali sono gli interventi da attuare in caso di crisi ipoglicemica e quando è il caso di utilizzare il glucagone e come.

Spesso la scuola ha paura di collaborare. Spaventa soprattutto la possibillità di dover fare una iniezione di glucagone all’alunno in grave crisi ipoglicemica. Come fare ?

Le 4 chat
Ogni martedì alle 21 sul sito http://www.le4chat.it un esperto è in linea per parlare via chat dei vostri problemi e dei vostri successi. La trascrizione delle 150 chat finora tenute è a disposizione alla pagina http://www.le4chat.it/testi. Su questo tema segnaliamo in particolare queste chat: Diamo i numeri: quali sono le soglie dell'ipo, dell'iper e della chetoacidosi? con Antonella Pellegrini; Paura dell'ipo? Non esageriamo! con Pietro Buono; Raccontiamoci le nostre ipo con Giampaolo Magro; È possibile prevedere le ipoglicemie? con Giorgio Grassi; Quando è il caso di chiamare il Diabetologo (e quando invece si può fare da sé) con Giorgio Grassi.

Ultima modifica: 02/03/2004