Diabete.it - Parliamone insieme  
Homepage
Progetto subito
Gli strumenti
Interviste
Evidence Based Medicine
Pico
Dossier
Farmaci
Il mio diabete
Problem solving
ADA ti consiglia
Chi siamo
Cosa è AMD
Link
Scrivici

Sono genitore di un bambino/ragazzo con diabete

Voglio sapere di più, in generale su diritti, invalidità e handicap.
 

Invalidità, disabilità, handicap


Da Napoleone alla Legge Turco

Tutto iniziò con gli invalidi di guerra, la prima categoria a essere oggetto, già con Napoleone, di una stabile assistenza da parte dello Stato.

Per analogia alla fine dell'800 queste attenzioni vennero estese agli 'invalidi sul lavoro', intendendo le persone menomate a causa di incidenti di lavoro.

Bisogna arrivare al pieno '900 perché la collettività inizi a farsi carico delle persone menomate indipendentemente dalla causa delle menomazione, passando dal 'risarcimento' alla 'solidarietà'.

Invalidità civile
Nasce così la legislazione sulla invalidità civile ancora oggi esistente, con il suo sistema di quantificazione percentuale della menomazione (se acquisita) o minorazione (se congenita).
Vuoi sapere di più su come funzionano queste tabelle soprattutto per quel che riguarda il diabete? Clicca qui!
L'invalidità civile riguarda:
• solo le persone in età lavorativa
• solo gli aspetti organici e funzionali (malattie, deformazioni, deficit)
• solo la loro ricaduta sulla capacità lavorativa astratta del soggetto
Due legislazioni autonome ma parallele sono nate per la cecità e la sordità. A tutt'oggi la determinazione in percentuale della invalidità è il passo necessario per la persona fra i 18 e i 65 anni che cerca dei benefici da parte dello Stato.

Inabilità
Se la legislazione sull'invalidità ha una matrice burocratico-militare, quella di inabilità ha una origine assicurativa. Siamo sempre nell'ambito prima delineato: età lavorativa, problemi organici e loro ricaduta sulla capacità di produrre reddito. A differenza della invalidità però l'inabilità (che è il parametro utilizzato dall'Inps, dall'Inpdap e in generale dagli enti assicurativi e mutualistici) è relativa alle capacità del singolo individuo. Perdere un mignolo o l'olfatto porta a una minima percentuale di invalidità ma può definire una inabilità del 100% per un violinista o un sommelier.

Gli anziani e i minori
Solo recentemente la legislazione assistenziale si è affrancata dal legame con l'attività lavorativa e si è estesa a proteggere le particolari esigenze degli ultrasessantacinquenni e dei minorenni insomma delle persone non in età lavorativa ma in difficoltà. Sono nati così alcuni istituti che estendono alle altre fasce di età i benefici previsti per i 'lavoratori'

Disabilità
Una legge la 68/ 99 nel tentativo di definire con una sola parola
• tutte le fattispecie di cecità legale
• le fattispecie di sordità e sordomutismo
• le invalidità civili superiori al 45%
ha inserito nell'ambito legale la parola disabile.
La disabilità non è una condizione che si oppone o si aggiunge alla invalidità/inabilità ma un 'nome collettivo' che accomuna tutte le persone che in qualche modo hanno diritto a un trattamento di riguardo a seguito delle loro difficoltà fisiche.

Handicap
In inglese handicap significa svantaggio e nel linguaggio comune indica una menomazione o minorazione grave e visibile di ordine fisico o mentale. Un concetto che nei fatti coincide spesso con quello di invalidità.
Nella legge italiana invece handicap è un concetto diverso, potremmo dire che è complementare a quello di invalidità in quanto:
• prescinde dall'età (può essere chiesto per un neonato o un centenario)
• non prende in considerazione la capacità lavorativa
• prende in grande considerazione gli aspetti psicologici e relazionali
Questo doppio significato crea grandi confusioni e incertezze per esempio quando si parla di chiedere la dichiarazione di handicap per una persona con diabete.

L'handicap è una condizione parallela alla invalidità che può essere determinata da sola o in aggiunta a essa e che da diritto a un suo ambito di prestazioni autonomo. Per esempio la legge Turco sui permessi di maternità prevede norme speciali per i genitori di bambini con handicap (ma non certo invalidi o disabili).
Aggiunge confusione a confusione il fatto che l'iter per chiedere l'invalidità civile sia sostanzialmente identico a quello per l'handicap e che le due condizioni siano diagnosticate dalla stessa commissione (allargata nel caso dell'handicap a psicologi) nella stessa sessione.


Diritti e diabete
Invalidità, disabilità, handicap
Il punto di vista del Pediatra
Prestazioni a pioggia
Handicap in pediatria
 
Dal risarcimento alla solidarietà, dal mondo del lavoro a tutta la vita del cittadino, dall'aspetto organico a quello relazionale. L'evoluzione del welfare.